Shared Luglio 16 with 604 note via noahisnotdead (Source) - reblog
Appartiene alla mia natura non considerare irreparabili le sconfitte. I film che preferisco sono quelli in cui il protagonista perde tutto, ma arrivato sull’orlo del baratro fa un passo indietro e incomincia la rimonta.
Massimo Gramellini (via bonolone)
Shared Luglio 16 with 19 note via bonolone (Source) - reblog
Ancora una volta mi ero illuso che la vita fosse una storia a lieto fine, mentre era soltanto un palloncino gonfiato dai miei sogni e destinato a esplodermi sempre fra le mani.
Massimo Gramellini, Fai bei sogni. (via in-ruins)
Shared Luglio 16 with 344 note via in-ruins (Source) - reblog
Shared Luglio 16 with 687 note via teamvettel (Source) - reblog

4 teams → o1. mclaren

4 teams → o1. mclaren

Shared Luglio 16 with 99 note via alice0501 (Source) - reblog
Shared Luglio 16 with 83 note via delena-is-my-life (Source) - reblog
Credevo di meritarti, comunque. E che tu avessi bisogno di me. Ma questo, forse, non lo credo più. Scusa, sto scrivendo un sacco di stronzate e sono quasi le cinque del mattino. Ecco, credevo che tu avessi bisogno di qualcuno che ti scrivesse un sacco di stronzate alle cinque del mattino. Credevo di poterti offrire un mondo popolato da persone divertenti. E un altro, più piccolo ma più grande, abitato solo da noi due. La felicità, Emma.
La felicità è fare l’amore a ore strane oppure normali, purché con te. La felicità è crescere insieme, litigare a chi ha la testa più dura e poi, pieni di bernoccoli, salire un altro gradino del nostro amore. La felicità è un appuntamento al bar a cui io arrivo in ritardo. Un problema che ti assilla e lo risolviamo insieme. Un braccialetto che io ti regalo, una camicia che tu mi lavi. Scusami ancora per questa vagonata di pensieri idioti. Ti volevo soltanto dire che non mi manca una donna. Mi manchi tu. Che sei anche una donna, e che donna. Ma sei qualcosa di più: l’altra metà di me.

Massimo Gramellini - fai bei sogni (via untrenochepassa)

……

(via astrea995v)

Shared Luglio 16 with 1.127 note via zenzeroecannella (Source) - reblog

anon request ; german wags on the pitch

Shared Luglio 16 with 916 note via teamvettel (Source) - reblog
Shared Luglio 16 with 7.932 note via jenslawrence (Source) - reblog
Per tutte le volte che non parlarsi non equivale a dimenticarsi, per tutte le volte che ti ho detto “me ne vado” e son rimasto, perché chissà com’è le storie semplici non fanno per me e sono stato sempre bravo a incasinarmi il cuore e a lasciare che si perdesse negli angoli più bui, quelli dove come niente qualcuno, d’improvviso, ti pianta una lama nel punto in cui scorre il sangue più puro e quel qualcuno troppo spesso eri tu.
Per tutte le volte che un’altra mi ha offerto quel che volevo da te e non ho potuto prenderlo perché non era lo stesso. Così ho avvertito più forte l’amarezza di quel che non avrei potuto avere mai, di quello che esiste ma non per te, di un regalo che purtroppo non ti piace, come una maglia per cui ringrazi ma che sai che mai indosserai. Ci metti un attimo a riempirti l’anima di roba che non vuoi e tu lo sai, le volte che ti ho visto con qualcuno ma infelice, sempre bellissima ma con quel sorriso malinconico di chi non ha saputo mai davvero scegliere. Per questo io ho preferito portarmi a casa il dolore piuttosto che una sottospecie di amore con cui scaldare momenti senza senso. Ti ho visto stare sempre con qualcuno ma mai davvero con nessuno e continuare a guardare sempre me ma da lontano. Essere liberi o schiavi della propria libertà è intuibile solo da dentro. Da fuori spesso le prigioni non si vedono
Bisotti Massimo
massimo bisotti Fb (via yres90)
Shared Luglio 15 with 239 note via yres90 (Source) - reblog